La città di cemento

La Sesto industriale , l’ex “Stalingrado d’Italia”, è stata anno dopo anno cancellata sistematicamente dall’azione inconsistente della Pubblica Amministrazione (di sinistra e centrosinistra), ed il progetto di cementificazione, a firma di Renzo Piano, che prevede grattacieli sul posto dove insistevano le acciaierie, è solo la punta di un “iceberg di cemento”.

Volume regalato agli immobiliaristi, in quantità folli, con un PGT (già approvato), che porterà a Sesto nei prossimi decenni oltre 20.000 nuovi abitanti, in cambio della cancellazione della memoria di una città orgogliosa della propria tradizione sociale, urbana e produttiva.

Nella mappa soprastante una possibile biciclettata per visionare le ultime rovine industriali e per constatare e valutare il FUTURO CEMENTIZIO CHE CI ASPETTA in corso d’opera!

 Con il rispetto del copyright delle immagini selezionate

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Sesto San Giovanni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...