Minergie

MINERGIE – Messe Luzern

La visita eseguita come meetup.com/Grilli-Sestesi (Vincenzo, Andrea, Lucio, Dario), della Fiera MINERGIE di Lucerna (Svizzera), avvenuta il giorno 12 marzo 2011, a completamento ed aggiornamento di un lavoro svolto sulla città di Sesto San Giovanni, in merito ad una ri-progettazione in senso eco sostenibile e non cementificatorio delle ex aree Falck (http://www.meetup.com/Grilli-Sestesi/pages/PROPOSTA_EX_FALCK_SESTO__ECO_%96_CITTA%92_MANIFESTO, oggi interessate da un progetto speculativo di enormi dimensioni), ha consentito di apprezzare le ultime novità nel campo dell’edilizia eco sostenibile e dei materiali biologici e riciclabili per l’industria delle costruzioni.


Lucerna ponte sul Luzernsee

Lo standard “MINERGIE” e l’interessante Fiera di Lucerna, testimoniano dell’adozione di questo marchio registrato nel 1998 dalla Svizzera (7.858.800 di abitanti) che ha portato, ad oggi, alla costruzione di oltre 19.000 edifici in tutta la Confederazione. Edifici realizzati con tre categorie di intervento prestabilite:

1) MINERGIE –  Edifici con un consumo energetico (per acqua calda, riscaldamento e raffrescamento) massimo annuo di 38 kWh/m2, un impianto di aerazione con recupero di calore, tripli vetri, costi aggiuntivi non superiori al 10% rispetto alle normali costruzioni ;

2) MINERGIE P (Passivhaus) –  Edifici con un consumo energetico (per acqua calda, riscaldamento e raffrescamento uso solamente di energie rinnovabili) massimo annuo di 30 kWh/m2, ermeticità dell’involucro (con il test blower-door), tripli vetri, costi aggiuntivi non superiori al 15% rispetto alle normali costruzioni

3) MINERGIE ECO – Edifici con le stesse caratteristiche di MINERGIE – P, ma con ulteriore attenzione al riciclo dei materiali, qualità dell’aria interna, isolamento acustico, ecc..

Alla Fiera MINERGIE di Lucerna, emergevano in maniera chiara i nuovi materiali, frutto del riciclo, per coibentare l’involucro edilizio (muri, tetto, cassonetti finestre, ecc.). In particolare : i pannelli (in grandi spessori ed ad alta densità) realizzati con fibre di legno miste a fibre di tessuto; le case mono e plurifamiliari prefabbricate, soprattutto in legno, a standard MINERGIE; l’impiantistica (riscaldamento/raffrescamento a sonde geotermiche, a pellets, solare attivo e passivo per produrre energia ed acqua calda sanitaria) è ormai un settore dove l’elettronica consente di ridurre ulteriormente i consumi e quindi l’impatto ambientale.

Coibente ad alta densità in fibre di legno e stoffa riciclata

Condividere i saperi, abbandonare i recinti degli interessi di categoria, collaborare, integrare le discipline, questo è diventato oggi di fondamentale importanza, ed è quello che ci restituisce la visita alla Fiera MINERGIE di Lucerna. Oggi infatti la tecnologia deve saper rispondere ai requisiti identificati dalla così detta qualità sostenibile, frutto di soluzioni progettuali che prevedono scelte costruttive consapevoli, uso di materiali nuovi, e diversi, soprattutto di prodotti non nocivi. La consapevolezza diffusa del problema ambientale e la necessità di preservare e tutelare al meglio,  l’ecosistema, conducono a soluzioni costruttive, tecnologiche e di materiali diverse da quelle tradizionali e all’acquisizione di modelli di produzione e di consumo di minore impatto possibile sulle risorse esauribili del pianeta Terra.

Serramenti a taglio termico con tripli vetri

A testimoniare di questo sforzo, che ha portato la Svizzera ad avere, a partire dai primi anni 90’ del XX secolo, una ripensamento globale sulla sua “impronta ecologica” su questo pianeta, la stessa città di Lucerna.  Infatti la prima immagine che colpisce della città (di 76.000 abitanti), è l’impressionante quantitativo di biciclette che circonda la Stazione Centrale, ma poi anche le turbine ad acqua che producono energia di recente posate sull’emissario del Luzernersee, le filovie e gli autobus a gas naturale, le numerose piste ciclabili, ecc…Qui è stato attuato, da oltre due decenni, un ragionamento complessivo sulla città (urbanistica, mobilità, aree verdi, cultura, ecc.), che ha portato alla ridefinizione del concetto stesso di “urban green life”, dove quantità e qualità riescono magicamente a coesistere .

Deposito cicli alla Stazione Centrale di Lucerna

Alla fine della giornata visita ad un edificio d’abitazione collettiva (1448m2) classe MINERGIE (Label Minergie, 20.02.2007)  in  Eichwaldstrasse 27 a Lucerna, progetto degli architetti Lussi+Halter Partner AG, vera testimonianza del “vivere verde” della città. Riscaldamento 100% Pompa di Calore acqua di falda, indiretta. Acqua Calda : 42% PdC acqua di falda, indiretta, 48% Solare termico, 10% Scaldacqua elettrico. Tripli vetri, serramenti a taglio termico, oscuranti esterni, facciata ventilata in assi di legno.

Con il rispetto del copyright delle immagini selezionate

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ecosostenibilità. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...