Il Candidato/a


Si susseguono ininterrotte le riunioni all’interno del PD, per individuare il candidato a Sindaco, per le prossime Elezioni Comunali 2012. I nomi sono tanti, tanti quante le correnti che “dilaniano” questo grande partito : ex socialisti (ora denominati Riformisti), MODEM, Bersaniani, ecc.. Chi sono i candidati, ovviamente tutti locali : una Assessora (Cultura, sostenuta da Oldrini e soci), una Consigliera (figlia di un medico arcinoto “comunista”), un noto oncologo (di fama internazionale gradito agli ex socialisti), il Capogruppo (sempre seduto in panchina)…………e poi un nome in codice, che ricorre “timidamente”, sempre più spesso. CHE ABBIANO GIA’ SCELTO!

http://sestonotizie.it/leggi.php?artID=1956557

Scrive un attivista del PD Sestese, in rete, rispondendo ad un articolo interlocutorio su Sesto Notizie : “Prima ci scorniamo tra di noi perché non riusciamo a mettere d’accordo i galli che abbiamo nel nostro pollaio, poi facciamo delle finte primarie con le altre anime della sinistra ma con UN UNICO cadidato nostro. Mica vorrai che facciamo la stessa fine di Milano, Napoli, ecc. ecc, dove chi ha vinto NON E’ DEL PD, vero?”

Ma se hanno già scelto, saranno delle primarie (interne o esterne) “RECITATE”, come da lunga tradizione PD, fatte soltanto per ratificare le scelte già elaborate dalla “Segreteria”. Purtroppo mi sa che a Sesto San Giovanni, a capo dell’esecutivo, non avremo l’uomo nuovo (o la donna nuova), esterno/a alla politica della “casta”, che una serie di fortuite contingenze hanno imposto a Milano e Napoli. Una ex Stalingrado d’Italia non si smentisce mai e si replica sempre uguale a sè stessa!

Con il rispetto del copyright delle immagini selezionate

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Il Candidato/a

  1. johndekker ha detto:

    il PD lo conosciamo benissimo, ora persino nella veste di colui che corre, s’arrampica e poi siede
    sfacciato et ingenuo sul carro di quelli che hanno vinto il referendum.
    A Sesto sono conformi al PD nazionale punto. Ma non escluderei che l’effetto Napoli potesse
    arrivare fino a Sesto. Sono stati sputtanati numerose volte a livello nazionale,
    tuttavia qui possono beneficiare dei votanti di cui parli nel tuo post precedente.
    Infine, come puoi aver scelto di corredare il post con la bella foto che proponi ? 🙂
    Io avrei messo un teschio oppure una svastica ma ancor meglio, una foto di qualcosa
    che hai fatto bene a non mettere, tanto disgustosa avrebbe dovrebbe essere.

  2. Dans ha detto:

    Post condivisibile in pieno! Volendo provare a fare un passo avanti, provo a chiedere: qual è lo stato dell’arte del M5S di Sesto S.G.? Quali sono le proposte, le prospettive, i progetti in vista delle prossime elezioni comunali?
    Lo scenario che dipingi nel post è tanto reale quanto triste: riusciamo noi a mettere sul tavolo proposte e iniziative in modo che si possa provare da subito a propagare un tam tam tra le fasce piu’ “ricettive” dei Sestesi e sperare quindi in una successiva penetrazione capillare di nuovi approcci e proposte per questa Città?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...