Crash Zone

Via San Francesco d’Assisi, dove hanno invertito il senso viabilistico, creando una pericolosissima  “crash zone” (a rischio incidenti) nell’incrocio con via Carducci

A Sesto, il “Sistema”, stà da alcuni mesi letteralmente delirando in merito alla viabilità. Con sollecitudine, strade molto ampie, a due sensi, vengono trasformate a senso unico e strade tranquille subiscono delle inversioni del senso di marcia, che creano delle vere e proprie zone dove gli incidenti saranno all’ordine del giorno. Insomma sembra che politici e tecnici, si siano coalizzati per creare problemi ai cittadini, ed anzichè agevolare la mobilità, la complicano, la rendono caotica e pericolosa.

Dopo i primi, criticatissimi interventi, avvenuti prima dell’estate 2011 in via Leoparti, dove un’ampia viabilità a due corsie (verso via De Zorzi) è stata demenzialmente trasformata a senso unico, creando una “crash zone”, pericolosissima all’incrocio tra la Leopardi e la De Zorzi (chi procede lungo la Leopardi è “invogliato” dalla dimensione della via, dopo l’incrocio con la De Zorzi a procedere dritto, contromano), subito a settembre, un nuovo intervento. In zona Stadio Breda, Via San Francesco d’Assisi viene invertita di senso e via Cardinal Ferrari in parte trasformata a senso unico. quì creando ben due pericolosissime “crash zone”. La prima zona a rischio, la più pericolosa,all’uscita di via San Francesco d’Assisi, all’incrocio con la Carducci, dove, chi guida, per cercare nuovi parcheggi è invogliato a prendere contromano un pezzo di via Carducci (dove le auto procedono a forte velocità), per prendere via Marconi. La seconda, chi procede per via Cardinal Ferrari (verso la via Marconi), o procede lungo via XX Settembre, dalla grandezza del tratto di via Cardinal Ferrari, ora trasformato a senso unico, è invogliato a prendere questo tratto, procedendo contromano.

Via Leopardi nel tratto ampio, dove è stata trasformata a senso unico, creando una zona pericolosissima a rischio incidenti all’incrocio con la De Zorzi

I cittadini sono “incazzati neri”, mentre nascono appositi comitati per raccogliere firme, per petizioni popolari tese al ripristino dello stato precedente. Insomma, sembra che la Giunta Oldrini, a fine mandato, non si faccia mancare nulla, oltre ad essere pluri-indagata dai Giudici del Tribunale di Monza, fà di tutto per inimicarsi il voto dei cittadini/elettori alle Elezioni Comunali 2012. Un vero e proprio “delirio viabilistico” che sancisce malamente la inevitabile fine di un’epoca.

Con il rispetto del copyright delle immagini selezionate

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Trasporti, Urbanistica, Viabilità. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...