Nè a destra, nè a sinistra. Nè in centro, nè sopra nè sotto!

Quando frana un “Sistema”, come stà succedendo a Sesto, quasi al rallenty, si genera una strana situazione, quasi di “impasse”. E’ come se ci si trovasse in una situazione di tramonto, che però sembra non concludersi mai, il cielo diventa sempre più rosso, e la difficoltà di vedere, la retta via, continuamente aumenta.

Ci si accorge allora, che quello era proprio un “Sistema”, dall’incapacità che ha “chi frana”, di dare un segno di discontinuità, di innovare, da diversi punti di vista: sia delle persone da proporre nella competizione elettorale (che ci aspetta da quì a pochi mesi), sia dal punto di vista dei contenuti (soprattutto, ma non solo, del programma elettorale da sottoporre agli elettori). Ed in questo la coalizione Sestese dell’Ulivo, e suoi sponsor esterni, è emblematica in merito. Le riunioni di coalizione si susseguono frenetiche, producendo come risultato un “topolino immutabile”.

Chittò, Morabito, ecc., sono i nomi “incolpevoli” di coloro che vengono messi in gioco in questi giorni, dalla coalizione che ha governato la città di Sesto San Giovanni negli ultimi lustri e costituiscono, gli ultimi afflati di un “Sistema” ormai morente.

Ecco che allora, fioriscono, come “funghi” numerose Liste Civiche, di diverso orientamento (giovani che giovani non sono, verdi così verdi da sembrare la Lega, Lega che correrà da sola ma ormai sembra alla canna del gas, blu, arancioni, grigi, ecc.) tutte democratiche, tutte “integerrime”, all’apparenza e nelle dichiarazioni, tutte pronte a sostituirsi al “Sistema che frana”. I manifesti di costoro, li vedete, da mesi, già in giro per la città. Altri organizzano concertini, per rinserrare le fila, in attesa della discesa in campo.

La posta è alta, ma nell’Ulivo e soprattutto nel Pd Sestese, nessuno sembra accorgersene, tutti sembrano come impotenti, incapaci. Chi ha “un lume di ragione e delle idee”, se ne guarda bene dal “bruciarsi”, gettandosi in un agone, che potrebbe essere catastrofico.

Quindi, l’obbiettivo di tutti sembra  quello di far vincere l’opposizione, ma anch’essa, quì a Sesto San Giovanni, è anni che non stà molto bene ed inoltre non la si può dire “intonsa” dal “Sistema” non avendolo denunciato per anni.

Quindi?

Noi Elettori Sestesi, ci vedremo costretti a non votare, oppure a votare, tappandoci il naso, come al solito………..oppure cercheremo, come stiamo tentando faticosamente di fare, da mesi, dal basso, a provare ad indicare una via diversa, a cercare delle persone diverse e, se si può, a essere migliori di costoro che per decenni hanno governato la Città, cementificandola, inquinandola e traendoci profitti, più o meno leciti. Cercheremo soprattutto di essere nè di destra, nè di sinistra, nè di centro, ma neanche di sopra o di sotto. Di avere programmi ed idee precise, di qualità, con contenuti e soprattutto Principi e Valori, senza “svenderli” al primo che capita. Non è questa una dichiarazione di presunzione, ma quasi un dovere, un obbligo morale, soprattutto per le generazioni future e per i Cittadini Sestesi, che sono molto, molto meglio, dei loro politici attuali.

http://www.meetup.com/Grilli-Sestesi/events/37682362/

Con il rispetto del copyright delle immagini selezionate

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Lista Civica, Sesto San Giovanni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...