Segue dalla prima pagina

Oggi, domenica 6 novembre 2011,  il giornale “la Repubblica” riportava a pagina VI della cronaca di Milano (a firma di Rodolfo Sala), un articolo stupefacente ed abbastanza “sinistro”. Il titolo era  Sesto, due donne e veleni nel PD ferito dall’inchiesta.  In questo articolo, si raccontava di una possibile outsider, alla candidata “predestinata ed autocandidata” Monica Chittò, i cui abbiamo già in precedenza trattato.

https://sesto5stelle.wordpress.com/2011/10/02/chi-chitto/

Quindi una buona notizia, vista l’autorevolezza e le caratteristiche di “discontinuità” dell’outsider Paola Morsiani (ex dirigente del Commissariato di Polizia a Sesto San Giovanni) anche per noi, che preparandoci ad una Lista Civica di opposizione, poteva essere, poi,  una eventuale interlocutrice “trasversale” in grado di “parlare” a tutti i Cittadini e non solamente ad una parte (parte per altro additata dai più come “Sistema Sesto”).

Ma l’articolo ha anche un doppio “layer” di lettura, sembra infatti una “imbeccata”, il tentativo, astuto e subdolo, prima ancora che venga ufficializzata questa candidatura, per “bruciare” un pericoloso possibile avversario alle primarie. Chi avrà “soffiato”, al giornale di De Benedetti, la possibile investitura di Paola Morsiani dell’area “democratica” del PD, per sottoporla ad uno “stress test”. Un’unica risposta possibile, l’animaccia “comunista” e “cubana” di un partito il PD (quello di Bersani) che pensa sia ancora vivo Breznev, che lo Stalinismo sia l’unica possibilità per risolvere i problemi dell’Italia, che Cuba e “Fidel” siano un esempio di “democrazia socialista”. Insomma sembra sia stato “Peppone baffone”, che ne ha fatta una delle sue, da bravo giornalista che ancora macina contatti a destra ed a manca, ha dato “l’imbeccata”a difesa della sua “cocchetta”.

Ho conosciuto personalmente Paola Morsiani, in ambito molto diverso da quello politico e ritengo che sia una persona, preparata, colta e raffinata, nonchè molto simpatica, in grado di unire più che “dividere”. Ed una “cecità politica” come quella espressa da “Peppone”, oggi, “suggerendo” l’articolo su “Repubblica” sia una difesa estrema, a sostegno, di una candidatura (auto) fragile, fragilissima, al di là delle “firme” già raccolte.

Farà la “autocandidata” un passo indietro ? Di certo c’è da sperare per Sesto San Giovanni, che Paola Morsiani si presenti con la sua autorevolezza alle primarie del PD.

Comunque se ciò non succedesse, meglio per l’opposizione attuale e per noi delle Liste Civiche, a cui ci prepariamo in molti, si parla di una decina di Liste Civiche in gestazione per le comunali 2012 a Sesto S. G., dato che forniremo, accoglienti e suadenti “cestelli” per raccogliere tutte le “vittime” che cadranno dal PD a seguito di operazioni cosi’ “cieche” e scellerate!

Grazie Giorgio! Se sei stato tu, vai avanti così…………..

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Lista Civica, Sesto San Giovanni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...