Tre domande, ed un’unica risposta possibile

3 gennaio 2012 – Se, come penso, Beppe Grillo verrà a Sesto San Giovanni (è un’occasione mediatica per lui e per M5S troppo ghiotta) a sostenere, con il solito spettacolino, una lista civica M5S, gli porremo, con ogni mezzo, le seguenti domande. Domande che chiunque, vicino ad M5S, ed ha cari i valori in esso contenuti, dovrebbe fargli, dato che spesso viene utilizzata in questo contesto la parola “Democrazia Diretta”. 

  • 1) Visto che parli spesso di Democrazia Diretta, perchè, anzichè essere l’unico proprietario di logo e simbolo dell’M5S non fai gestire questa poprietà da una fondazione con rappresentanti eletti democraticamente dal basso, che potrebbe gestire anche la certificazione delle liste civiche.
  • 2) Non sarebbe il caso di eseguire una netta, chiara e definitiva separazione tra la tua attività attoriale ed il Movimento 5 Stelle, togliendo la scritta “beppegrillo.it” dal simbolo.
  • 3) Se uno vale uno perchè non scrivi i tuoi comunicati politici direttamente nel sito nazionale del Movimento e non sul beppegrillo.it, dove a lato si vendono CD, libri e gadgets.

Tre semplici domande che attualmente, non avendo una risposta, rendono M5S una movimento politico poco democratico e trasparente, dove affari e politica sembrano “sinistramente” frammisti.

Ecco la molto probabile “venuta a Sesto” del comico genovese, in occasione delle prossime Elezioni Comunali 2012, potrebbe anche essere un’ottima occasione per una riflessione “dal basso”, da parte di M5S sul suo futuro. Una occasione di INCONTRO VERO, con i proprietari di M5S, senza “caritatevoli” e limitatissimi “colloqui pilotati” in fregio a tour pubblicitari di libri. Potrebbe essere una maniera per ristabilire un rapporto veramente paritario (UNO VALE UNO), con chi avendo avuto la geniale intuizione di un movimento così interessante, ne detiene in esclusiva la proprietà ed il controllo mediatico. Questo movimento necessita  in maniera evidente, viste le continue e sottovalutate richieste “dal basso” di incontri, di una significativa “attività chiarificatrice”, se vuole proporsi quale movimento in grado di sopravvivere al suo “geniale inventore” e diventare una vera  opzione  politica a livello nazionale.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Democrazia Diretta, politica nazionale. Contrassegna il permalink.